Costa Crociere: Tragedia nei pressi dell'Isola del Giglio

Pubblicato il da Serena

http://www.newspedia.it/wp-content/uploads/2012/01/464ddb9ee54e9faca3221a84994de792-450x300.jpg

Foto Newspedia.it

Tragedia a bordo della nave da crociera Costa Concordia rimasta incagliata in una secca di Punta Gabbianara nei pressi dell'Isola del Giglio. l'imbarcazione, a seguito di una falla di 70 mt. creatasi sulla fiancata sinistra,  ha cominciato a imbarcare acqua gettando passeggeri ed equipaggio nel terrore.

Il giorno 13 gennaio 2012 la crociera era appena iniziata e la nave, salpata dal porto di Civitavecchia, si apprestava a compiere un giro turistico alla scoperta delle meraviglie del Mediterraneo. Purtroppo intorno alle 21:00, proprio durante lo svolgimento della prima serata di Gala a bordo della Concordia, in cui era prevista la cena con il comandante, la nave è rimasta vittima di un terribile incidente. Stando alle prime testimonianze raccolte, si è avvertito un primo colpo; un rumore sordo ha lasciato intendere che la nave aveva urtato contro qualcosa e successivamente la nave si è  inclinata di 45 gradi per poi poggiarsi definitivamente sul fianco destro. Presi dal panico gli ospiti dell'imbarcazione hanno tentato istintivamente di raggiungere i piani alti mentre l'equipaggio tentava invano di sedare il panico generale; nel frattempo si è verificato un black-out che ha lasciato la nave al buio, la luce è stata prontamente ripristinata ma è di nuovo saltata  poco dopo. Il panico ha raggiunto  livelli altissimi quando ha bordo si è avvertito chiaramente il secondo boato: alcuni passeggeri presi dal terrore si sono addirittura lanciati in mare e molti sono tuttora dispersi, mentre una parte dei passeggeri è rimasta bloccata e ha atteso i soccorsi, in una parte della nave che fortunatamente non è stata sommersa dall'acqua ma non forniva vie di fuga.

Il drammatico bilancio conta già 3 morti, 13 feriti e decine di dispersi in mare, ma si teme sia destinato a salire. Molte lamentele anche riguardo la competenza dell'equipaggio nell'affrontare l'incidente  e la mancata organizzazione  nel predisporre le misure di sicurezza per portare al sicuro i passeggeri. 

La Costa Crociere intanto ha predisposto un numero di emergenza per fornire informazioni alle famiglie dei passeggeri

Costa Crociere:848.50.50.50

Con tag Cronaca

Commenta il post

Serena 01/14/2012 16:06

Aggiornamento: aumentano le polemiche riguardo al personale di bordo, Tra le lamentele più ricorrenti: personale non addestrato, molti parlavano soltanto inglese e avevano grandi difficoltà a
comunicare e mancavano molti giubbini salvagente. Intanto sale a 70 il numero dei dispersi, e a 40 quello dei feriti.

Per quanto riguarda le falle, queste erano presenti su entrambi i lati della nave.
Si ipotizza che la nave si possa essere avvicinata troppo alla costa, mentre il Comandante, nella prima dichiarazione ha affermato che la nave al momento della collisione, si trovava in una zona
consentita.

Continuano le ricerche dei dispersi e si sta lavorando per andare a controllare la parte della nave sommersa, l'unica a non essere stata ancora ispezionata. Il timore è che proprio in quella zona
ci possano essere ulteriori vittime. A tal proposito, proprio in questo momento stanno entrando in azione i sommozzatori.

Ariel 01/14/2012 12:35

Io ho saputo che lo squarcio sulla nave era di 70m...

Serena 01/14/2012 12:42



Hai ragione, è stato un mio errore correggo subito! Grazie della segnalazione :)